Browse By

Fanfara “Nulli Secundus”

Le origini della Fanfara dei Bersaglieri

berstrp1[1]trombett-186x300[1]La fanfara è nata con la prima compagnia di bersaglieri «…marciavano in testa dodici soldati colla carabina sulla spalla sinistra, tenendo nella destra corni da caccia con cui suonavano una marcia allegra, vivace e tale da far venire la voglia di correre anche agli sciancati…» (Quarenghi)
Era il 1º luglio 1836, la prima volta che i Bersaglieri uscirono dalla Caserma “Ceppi” in Torino, dove erano nati. Non eseguibile una sfilata di Bersaglieri in assenza della fanfara. Infatti l’atto costitutivo del 18 giugno 1836 stabiliva che per ogni compagnia vi fossero 13 trombette ed un caporale trombettiere. La riunione per l’addestramento musicale dei trombettieri delle varie compagnie diede origine alla fanfara di battaglione, che dopo pochi anni si formò come reparto a sé, mentre le compagnie continuarono a disporre di propri trombettieri. Le peculiarità della fanfara sono essenzialmente due, suonare solo strumenti ad ottone (trombe, flicorni, bassi) e suonare di corsa (esercizio molto difficile che richiede grande preparazione ed allenamento).

La Fanfara nella Sezione

P1060310[1]fanfara della Sezione allo Stadio Olimpico

La fanfara dei bersaglieri di Roma Capitale nasce nel 1958 e per molti anni è stata diretta dal grande Capo Fanfara Maestro Fanco Oppedisano che è stato in grado di ottenere indiscussi successi grazie alle brillanti esibizioni musicali e formali svolte nel corso delle tantissime esibizioni pubbliche. Dalla sua fondazione ad oggi ha sempre mantenuto alto il livello professionale sia nella esecuzione dei brani bersagliereschi che nelle musiche melodiche. Attualmente è composta da 25 elementi diretti dal Capo Fanfara Daniele Ciaglia. Tra i suoi molteplici impegni sia sul territorio nazionale che all’estero, la Fanfara annovera tantissimi concerti, sopratutto nei luoghi più suggestivi della nostra città come piazza del Campidoglio, il cortile museale di Porta Pia, piazza Navona, piazza Fontana di Trevi, il Gianicolo. Ha sempre partecipato ai raduni nazionali ed è intervenuta a numerose cerimonie civili, militari e anche a tante manifestazioni sportive. Presente in alcune trasmissioni televisive, ha partecipato con convinzione anche a manifestazioni per scopi benefici. Il motto “Nulli Secundus” secondi a nessuno, è del 2° reggimento bersaglieri la cui sede è stata fino al 1940 a Trasvere nella caserma La Marmora oggi sede della Fanfara.

Le Uniformi

La Fanfara “Nulli Secundus”  dispone  delle seguenti uniformi:
– “storica” (periodo invernale);
– “nera” (periodo autunno/primavera);
– “somalia” (periodo estivo).
uniforme storicauniforme nerauniforme somalia

Comitato di Coordinamento della Fanfara

Il Comitato di Cordinamento, preposto al controllo delle attività della Fanfara di Roma Capitale, è composto dai seguenti membri:

Componenti di diritto:

  • Presidente della Sezione, Nunzio Paolucci;
  • Vice Presidente e Consigliere delegato alla Fanfara, Francesco Fusco;
  • Capo Fanfara, Daniele Ciaglia.

Componenti designati dalla Fanfara:

  • Membro espresso della Fanfara, Emanuele Feliciani;
  • Membro espresso della Fanfara, Emanuele Laurenti;
  • Membro espresso della Fanfara e magazziniere, Marino Martella;
  • Segretario “furiere” espresso della Fanfara, Marco Palumbo.

La sede della Fanfara è situata nella Caserma “La Marmora” a Trastevere – Via Anicia 23/a – 00155 – ROMA dove si svolgono settimanalmente le prove di musica e di addestramento formale. Per informazioni utili sull’impiego della fanfara per gli interventi nelle cerimonie, celebrazioni, commemorazioni od eventi pubblici il punto di contatto è la Presidenza della Sezione di Roma che risponde al tel. 06-5814996 – 3355449988 o indirizzo e-mail: sezanb.romacapitale@libero.it

Programma degli impegni del 2018

– 21 gennaio, intervento al Pantheon – Roma;
– 12/13 maggio, raduno nazionale – San Donà di Piave;

 

Galleria di foto e video dei concerti della Fanfara “Roma Capitale”

Galleria Fanfara